Reggio Calabria, Michele Proto assolda un killer per uccidere la moglie

Aveva progettato di fare uccidere la moglie ed aveva assoldato a tale scopo un killer. E’ l’accusa con la quale la Squadra mobile ha arrestato a Reggio Calabria, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, Michele Porto, di 39 anni.

Alla persona cui era stato commissionato l’assassinio gli investigatori hanno sequestrato la registrazione di una conversazione con Porto, fatta a sua insaputa, in cui quest’ultimo esprime la sua volontà omicida.

Lascia un commento