Montichiari, tenevano la figlia disabile segregata in una stanza

Rinchiusa in casa con la porta chiusa con un lucchetto. La storia arriva da Montichiari, città della Bassa bresciana. La vittima, una 24enne marocchina, viveva con i genitori e il fratello in un appartamento in vicolo Malvezzi. A trovarla giovedì mattina gli agenti di polizia locale e i carabinieri che sono arrivati all’appartamento in cerca di sostanze stupefacenti.

Gli agenti e i militari vi hanno però rivenuto biciclette e uno scooter rubato e hanno trovato la 24enne rinchiusa in una stanza. I genitori della ragazza sono stati arrestati. Sul corpo della giovane ci sono segni di percosse e maltrattamenti.

Lascia un commento