La Corea comunista cerca lo scontro

 La Corea del Nord non cambia idea e riafferma il suo “diritto” a lanciare un satellite. Lo ha detto l’agenzia ufficiale di Pyongyang, la Kcna. “Non rinunceremo mai al diritto di lanciare un satellite pacifico, un diritto legittimo di uno Stato sovrano e un passo essenziale per lo sviluppo economico”, ha detto un portavoce del ministero degli Esteri.

La reazione è la risposta agli Usa ma anche agli altri Paesi che temono che il lancio sia in realtà il test di un missile a lunga gittata, in violazione delle risoluzioni Onu.

Lascia un commento