Torino, nell’agguato a Musy un solo killer

Non ha avuto complici il killer che mercoledi’ scorso ha teso l’agguato ad Alberto Musy, riducendolo in fin di vita. I filmati delle telecamere in strada, escludono la presenza di persone che avrebbero aiutato l’aggressore nella fuga. Inoltre l’uomo che ha sparato aveva i guanti. Anche questo particolare è emerso dall’analisi dei filmati.

Gli agenti hanno ascoltato altre persone, colleghi, amici e conoscenti di Musy, e hanno acquisito ulteriori filmati. La parola passa ora alla Scientifica.

Lascia un commento