Segrate, trentenne tenta il suicidio con una balestra

Potrebbe trattarsi di tentativo di suicidio il ferimento avvenuto questa sera a Segrate (Mi), dove un uomo è stato trovato con una freccia da balestra conficcata nel collo. Sulle prime si era temuto per un tentato omicidio, con colpi di balestra lanciati da lontano, come già avvenuto in passato a Milano, ma dai primi accertamenti pare che si sia trattato di un tentativo di suicidio particolarmente efferato. M.g., infatti, aveva una sola freccia conficcata nel collo, ma il segno di un’altra ferita nel petto, e la balestra vicina al punto in cui si trovava, riverso a terra.

Si ipotizza quindi che prima abbia scoccato la freccia verso il proprio torace e poi l’abbia estratta, ricaricato la balestra e tirato nuovamente all’altezza del collo. Secondo le prime informazioni l’uomo, che in passato aveva già tentato il suicidio due volte, si trova ricoverato all’ospedale San Raffaele in condizioni molto gravi. Il 31enne dovrà essere sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico per l’estrazione della freccia.

Lascia un commento