Il Crotone sa anche vincere grazie ad uno scatenato Gabionetta autore di una doppietta

Il Crotone è tornato alla vittoria casalinga dopo un’astinenza che durava dalla dodicesima giornata (28 ottobre 2011), quando è stato sconfitto (2-1) il Padova.

Cinque mesi dopo il pubblico dell’Ezio Scida ha festeggiato nuovamente la vittoria. Per mister Drago si è trattato del primo successo dopo otto pareggi ed una sconfitta da quando ha rilevato come tecnico mister Menichini.

Contro l’Albinoleffe era quasi determinante il risultato, non conquistare i tre punti avrebbe significato rimanere ancora nei pressi della zona play-out a stretto contatto con le squadre della bassa classifica. Così non è stato grazie alla splendida giornata di Gabionetta autore dei primi due gol e di una prestazione che ha rasentato l’ottimo finché il fiato lo ha sorretto. Il brasiliano rientrava in squadra fin dall’inizio dopo un’assenza di quattro giornate di squalifica e non ha deluso le aspettative dei tifosi rossoblù che vedono in lui il valore aggiunto dell’attacco. Altro punto di forza, ma non è una novità, il bomber Calil autore del quinto gol che gli ha consentito di portarsi a quota dodici, quando mancano dieci partite. In campo fin dall’inizio anche il centrocampista Florenzi che si è guadagnato un voto alto e per la prestazione e per come ha realizzato il terzo gol che in pratica ha chiuso la partita. All’appuntamento del gol non è voluto mancare Sansone dopo aver segnato anche a Gubbio la settimana precedente. Insomma, è stato un Crotone che non aveva mai assaporato la gioia di segnare tanti gol in serie B. Qualche rimprovero lo merita, anche questa volta, il reparto difensivo per come si è lasciato sorprendere in occasione dei due gol.

Buona la prestazione dei centrocampisti con Galardo sopra gli altri, meno redditizia la prova di Eramo, sostituito da Maiello al primo terzo del secondo tempo.

L’Albinoleffe doveva per forza conquistare il risultato positivo, quantomeno il pareggio per non rimanere al penultimo posto, cosa che non è avvenuta ed ora è ad un passo dal baratro della diretta retrocessione. Buona la prestazione di Gissè, Totti, Foglio, finché è rimasto in campo.

Il filmato dell’incontro inizia con il Crotone che passa subito in vantaggio al settimo minuto per merito di Gabionetta che manda il pallone ad insaccarsi a palombella alle spalle di Offredi. Venti minuti dopo il raddoppio. Triangolazione Florenzi, Calil, Gabionetta che mette dentro da pochi passi.

Sembra calare il buio per l’Albinoleffe, ma ci pensa Mazzotta ad illudere gli ospiti causando il calcio di rigore su Girasole al 31°. Dal dischetto  batte Gissè ed accorcia le distanze. L’illusione dura soltanto cinque minuti. Al trentaseiesimo Gabionetta effettua un perfetto cross in area avversaria dove c’è ben appostato Florenzi che in rovesciata mette dentro il terzo gol.

Il secondo tempo inizia con l’Albinoleffe che tenta fin dall’inizio di rimontare il pesante svantaggio. Al minuto secondo Pacilli costringe Belec (il migliore del Crotone) ad una difficile respinta in angolo.  Sei minuti dopo Correia salva sulla linea di porta. Si fa notare il Crotone in attacco all’ottavo minuto con Sansone, respinge con i pugni Offredi. Ancora un’ottima parata di Belec con il corpo su un colpo di testa di Gissè. Triangolazione Mazzotta, Sansone al trentunesimo, respinge Offredi.

Tre minuti dopo Galardo batte una punizione per De Giorgio che porge a Sansone pronto a realizzare il quarto gol.

La quaterna dei gol non blocca le giocate offensive dell’una e dell’altra squadra. È Gissè che al trentottesimo di testa mette dentro il secondo gol. Nove minuti dopo è la volta di Calil a mettere dentro il settimo gol della giornata ed il dodicesimo personale dall’inizio della stagione, dopo aver ricevuto il pallone da Galardo.

Crotone 5 – Albinoleffe 2

Marcatori: Gabionetta (2) 7° e 27°- Gissè ( R ) 32°- Florenzi 36°- Sansone 80° Torri 83°- Calil 92°

Crotone (4-3-2-1): Belec, Correia, Vinetot, Tedeschi, Mazzotta, Eramo (Maiello) Galardo, Florenzi (Pettinari), Gabionetta (De Giorgio), Calil, Sansone. All. Drago.

Albinoleffe (4-4-2): Offredi, Salvi, Bergamelli, Piccinni, Foglio (Belotti), Girasole (Pacilli), Previtali, Laner, Cristiano, Gissè, Torri. All. Salvioni.

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano.

Coll. Simone Manzini (Verona), Salvatore Argento (Frattamaggiore)

Quarto giudice: Guido Operato di Isernia. Osservatore: Michele Calabrese

Ammoniti: Eramo, Mazzotta, Cristiano, Hetemaj

Angoli:6 a1 per l’Albinoleffe. Recupero: 2 e 3 minuti

Biglietti venduti 850 per un incasso di euro 2541.

Abbonati: 2433 per un rateo di euro 14.514.

Spettatori totali 3283.

Lascia un commento