Reggio Calabria, provincia enoica per produttori eroici

A fare da cornice il Palazzo storico della Provincia per la  presentazione della partecipazione della città dello Stretto al Vinitaly  2012 con il brand “Reggio Calabria enoica: dallo jonio al tirreno: ritorno alla Magna Grecia”. Ad assicurare la loro presenza le aziende vitivinicole partecipanti, le associazioni di categoria,  numerosi appassionati del mondo del vino.

Il presidente della Provincia Giuseppe Raffa, in conferenza stampa, ha esordito complimentandosi con l’assessorato all’agricoltura e l’assessore Rao per il lavoro svolto e si è anche complimentato con i produttori “i quali rendono Reggio Calabria, anche provincia “eroica” facendo si che, con enormi sacrifici,  le migliori produzioni enologiche si affermino sempre di più sul mercato, portando con loro cultura e valori di antica tradizione magnogreca”.

L’assessore all’agricoltura Gaetano Rao ha ringraziato le associazioni di categoria con le quali sin dal primo momento c’è stata proficua concertazione e soprattutto i produttori  che hanno creduto nell’ente sin dall’inizio e che “credono  in questa bella e nuova avventura per la Provincia che porterà sicuramente a risultati positivi e che continuerà anche dopo il Vinitaly stesso, continuando ad esaltare la “regginità” delle produzioni di eccellenza del territorio”.

Concordi e soprattutto desiderosi di proseguire nella collaborazione, si sono manifestati i rappresentanti delle associazioni agricole provinciali, Antonino Inuso presidente della Cia, Francesco Saccà presidente della Coldiretti, Angelo Politi direttore di Confagricoltura. I tra rappresentanti delle associazioni datoriali tra l’altro si sono congratulati per l’alto livello qualitativo del progetto “Reggio Calabria, provincia enoica” che consentirà a quindici aziende (Enopolis Costa Viola, Altomonte, Zagarella, Pichilli, Baccellieri, Ceratti, Lucà, Maisano, Capo Zefirio, Ielasi, Tenuta d’Albo, Tenuta Dioscuri, Naimo, Viglianti), ad un’associazione di produttori (Megale Hellas) e a due strade del vino (Ecostrada del vino e dei sapori della Costa Viola, Strada dei vini e dei sapori della Locride) di partecipare alla più grande manifestazione internazionale sul vino.

L’agronomo Rosario Previtera, coordinatore Vinitaly per la Provincia, ha illustrato alla platea in maniera articolata il programma e le caratteristiche della partecipazione dell’ente e delle aziende presso il quartiere fieristico di Veronafiere. Previtera nel dettaglio ha illustrato gli stands, lo spazio eventi “Agorà”, il desk giornalisti e gli allestimenti, le peculiarità della Guida vini della Provincia che verrà presentata il primo giorno della fiera, la molteplicità dei servizi offerti alle aziende tra cui l’incontro con i buyers e con la stampa specializzata, il ricco programma degli eventi (convegni, seminari, talk-show) e delle degustazioni guidate, le incisive forme di promozione editoriale attivate. Grande soddisfazione è stata espressa dalle aziende vitivinicole, pronte a partire alla volta di Verona.

Lascia un commento