Il killer di Tolosa non era fuggito dalla prigione di Kandahar

L’uomo autore della strage antisemita in Francia era evaso insieme a un gruppo di talebani. Lo riferisce il direttore della prigione della città afghana. Era la notizia diffusa mercoledì mattina. Si è poi appreso in giornata che si trattava di un caso di omonimia. L’omonimo, infatti, era stato arrestato con l’accusa di aver piazzato delle bombe a Kandahar. Prima della fuga, il killer era stato condannato a tre anni di galera.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento