Aperitivo per la Mente con degustazione e scienza a Doberdò del Lago

La cooperativa Rogos, gestore del Centro visite Gradina di Doberdò del Lago, promuove da tempo l’unione di prodotti tipici del Carso, provenienti da rinomate aziende locali, e il dibattito su argomenti scientifici di attualità in un ambiente informale, confortevole e rilassante.

Tra le iniziative quella di venerdì 23 marzo alle 19, col biologo Carlo Franzosini, esperto in monitoraggi ambientali di ecosistemi marini, impiegato presso la Riserva Naturale Marina di Miramare a Trieste.

Tema della serata saranno i “Problemi ambientali legati all’uso dell’acqua nei rigassificatori”.

Argomento, questo, che riguarda il territorio da vicino essendo prevista la realizzazione di una decina di rigassificatori lungo le coste Adriatiche. Quello che per primo è entrato in funzione (Porto Viro, 2009) sta già mostrando i primi segni “macroscopici” di impatto ambientale.

“È risaputo che l’utilizzo di acqua di mare in questi impianti – solitamente proposti nella configurazione “a ciclo aperto” – ne comporta una sterilizzazione quasi totale. Si preleva acqua di mare per sottrarle il calore che serve a riportare allo stato gassoso il GNL (arrivato via nave sotto forma liquida, a -162°C), restituendola poi al mare più fredda e clorata”.

Per Rogos alternative esistono: “di tutti i progetti proposti in questo mare, quello di Capodistria è l’unico che funzionerebbe ‘a ciclo chiuso’; i progettisti, consci dei problemi ambientali di questo litorale, non ricorrerebbero all’impiego di acqua di mare ma ricaverebbero il calore utile alla rigassificazione da altre fonti”.

Per informazioni: 3334056800, e-mail: inforogos@gmail.com, www.riservanaturalegradina.com

Lascia un commento