Attrezzature mediche per La Nostra Famiglia di Pasian di Prato grazie all’arte e alla Provincia di Udine

Obiettivo centrato quello dall’iniziativa l’Arte del Fair Play, progetto promosso dall’assessorato provinciale allo sport di Udine, in collaborazione con il comitato provinciale Fair Play e realizzata a suo tempo.

Oggi, 19 marzo, la visita dell’assessore Mario Virgili all’associazione “La Nostra Famiglia” di Pasian di Prato dove, grazie all’iniziativa benefica L’arte del Fair Play, sono stati acquistati strumenti per il reparto di oculistica.

«L’iniziativa – spiega Virgili – ha colto nel segno centrando il duplice obiettivo di lanciare un messaggio volto a favorire il Fair Play nel mondo del calcio in particolare e dello sport in generale e di aiutare le persone meno fortunate: un grazie dunque va in primis agli artisti che per primi hanno donato le loro opere e a chi le ha acquistate. Come assessorato allo sport siamo in prima linea nel promuovere iniziative dove sotto i riflettori non siano solo coloro i quali ottengono i primati nelle proprie discipline, ma anche chi con il proprio comportamento è capace di distinguersi e di essere da esempio a molti».

L’Arte del Fair Play ha visti coinvolti diciannove artisti della regione Fvg. Gli artisti erano stati invitati a realizzare altrettante opere, una sorta di “lettera dipinta”, destinata al calcio professionistico e alle relative tifoserie, per smuovere le coscienze di tutti i soggetti coinvolti e dare origine a un moto d’animo a favore dei buoni valori dello sport.

Le opere pittoriche raccontano per immagini, ciascuna con il proprio stile, momenti di sport, di festa, di gioia, di colori, di amicizia, di speranza, con il chiaro intento di sensibilizzare il pubblico affinché si interroghi su tutti i mali che ammorbano il calcio, segnatamente quello professionistico.

I protagonisti sono: Gastone Bianchi, Gianni Borta, Francesco Borzani, Giancarlo Caneva, Giorgio Celiberti, Bruno Chersicla, Antonio Crivellari, Pietro De Campo, Luisa Delle Vedove, Luigi De Lutti, Simona Fedele, Claudio Mario Feruglio, Carlo Fontanella, Gianni Maran, Enzo Marsi, Claudia Raza, Serpic (Sergio Simeoni), Silvano Spessot e Iacopo Toppazzini.

Le opere degli artisti sono state messe all’asta e grazie alla sensibilità di molte persone, acquistate e il ricavato è stato devoluto in beneficenza all’associazione “La NostraFamiglia” di Pasian di Prato la quale ha provveduto ad acquistare attrezzature mediche di altissima tecnologia.

Il presidio di riabilitazione di Pasian di Prato, infatti, è una struttura sanitaria che opera in convenzione/accreditamento nell’abito del Servizio sanitario regionale ed è finalizzato al recupero funzionale di soggetti appartenenti prevalentemente all’età evolutiva, tramite prestazioni diagnostiche e riabilitative che assicurano la presa in carico globale del soggetto.

Le attrezzature acquistate con il ricavato del progetto Fair Play serviranno ai piccoli pazienti del Centro di riferimento regionale per ipovisione.

All’incontro erano presenti, oltre all’assessore Virgili e al

la direttrice della Nostra Famiglia Tiziana Scacca Barozzi, Daniele Damele moderatore e coordinatore assieme a don Larice del Comitato Friul Tomorrow 2018, Alberto De Colle Figc, Paroni della Banca di Cividale, Luisa De Marco presidente dell’ente fiera e benefattrice, Ezio Virgili dell’associazione Amici della Nostra Famiglia, cav. Enzo Bertolissi presidente regionale dei Veterani dello sport e Giorgio Zanmarchi Fai sport.

9 su 10 da parte di 34 recensori Attrezzature mediche per La Nostra Famiglia di Pasian di Prato grazie all’arte e alla Provincia di Udine Attrezzature mediche per La Nostra Famiglia di Pasian di Prato grazie all’arte e alla Provincia di Udine ultima modifica: 2012-03-19T19:19:42+00:00 da Paola Treppo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento