A Udine curare e accompagnare dove non si può guarire

Questo giovedì, 22 marzo, alle 18, nell’ambito dei “Giovedi’ della cultura” organizzati dall’Accademia “Città di Udine”, presso la sede di Udine in via Moro, al 58, Manuela Quaranta Spacapan presenterà le finalità dell’onlus “Cure palliative Mirko Spacapan-Amore per sempre”.

Il sodalizio, attivo a Udine da tre anni, che porta il nome del dottor Mirko Spacapan, musicista, pediatra-neonatologo, consigliere regionale, mira a diffondere l’approccio palliativo alla malattia oncologica non più suscettibile di cura, mettendo in essere un atteggiamento di “presa in carico” globale del malato e della sua famiglia traslato dal mondo anglosassone: “to care, if it is not possible to cure”, cioè “prendersi cura di.. se curare non è possibile”.

Le cure palliative, che mirano a migliorare la qualità della vita di pazienti e familiari, specie nella fase terminale di malattia, si possono attuare a domicilio o in strutture dedicate come gli hospice.

Il presidente illustrerà ai convenuti qual è la situazione attuale nella provincia di Udine, cosa si sta facendo e quali sono i prossimi obiettivi. A chi ne farà richiesta verranno anche distribuite copie della guida elaborata dall’onlus “La malattia oncologica: quali necessità, quali risorse per il paziente e per i suoi familiari”, contenente i riferimenti più importanti per accedere alla rete dei servizi del Sistema Sanitario in caso di diagnosi di malattia oncologica.

Lascia un commento