Tangenti, indagato l’assessore bergamasco del Pdl Marcello Moro

Il “bubbone” della corruzione ha “infettato” la Lombardia. La Procura di Bergamo ha iscritto nel registro degli indagati l’assessore al Personale del capoluogo orobico, Marcello Moro, nell’ambito di un’inchiesta aperta a seguito delle indagini su corruzione e traffico illecito di rifiuti e corruzione in corso a Milano e a Brescia.

Il reato ipotizzato dalla Procura, sulla base di intercettazioni, è quello di corruzione. Marcello Moro, intanto, si dichiara estraneo alla vicenda e nega di aver mai ricevuto una tangente.

Lascia un commento