A Vercelli la falsa psicologa che picchiava i pazienti

False sedute terapeutiche con schiaffi e insulti, fino a un cucchiaio di legno rotto sulla schiena di un giovane. Sono le accuse per le quali una cinquantasettenne di Vercelli, che si spacciava per psicologa psicoterapeuta, è stata arrestata dalle Fiamme Gialle. La donna è ai domiciliari. E’ accusata di esercizio abusivo della professione, maltrattamenti, tentata estorsione e truffa.

Avrebbe ricevuto compensi per oltre 60.000 euro e avrebbe tentato di estorcere 80.000 euro a due pazienti.

Lascia un commento