Bitonto, ucciso Emanuele Gianpaolo ferito Michele Vitariello

Un agguato è stato studiato a tavolino per punire i due spacciatori forse per uno sgarro o un’invasione di territorio. Due i killer entrati in azione nel borgo antico dalle estremità opposte di vicolo San Luca, un budello stretto e buio che non ha lasciato scampo a una delle due vittime, Emanuele Gianpaolo, 31 anni. L’altra, Michele Vitariello, 20 anni, se l’è cavata con una ferita al piede e negli occhi la paura della morte.

Il raid dei killer è stato fulmineo. Ancora non è certo se i due piccoli spacciatori fossero entrambe vittime predestinate dei sicari. Dai primi accertamenti, pare, che probabilmente l’obiettivo era proprio Gianpaolo e che Vitariello si fosse trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. I killer hanno sparato per uccidere. Gianpaolo è stato colpito all’addome. Non è morto sul colpo. Trasportato all’ospedale San Paolo, è stato sottoposto a intervento chirurgico nel tentativo di bloccare l’emorragia ma non c’è stato nulla da fare. La morte è sopraggiunta sul tavolo operatorio.

Per ora le indagini sono concentrate nel mondo della droga. Alcuni testimoni saranno sentiti per ricostruire la dinamica dell’agguato anche se dai primi riscontri nessuno ha visto né sentito nulla.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bitonto, ucciso Emanuele Gianpaolo ferito Michele Vitariello Bitonto, ucciso Emanuele Gianpaolo ferito Michele Vitariello ultima modifica: 2012-03-10T21:33:43+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento