Maltempo, sopralluogo di Torchia nel Crotonese

Il sottosegretario alla Protezione Civile della Regione Calabria, Franco Torchia, da ieri mattina ha iniziato una serie di sopralluoghi nel territorio crotonese  a seguito dei ripetuti eventi alluvionali che hanno ulteriormente aggravato la situazione della viabilità. Torchia è accompagnato dal presidente della Provincia Stano Zurlo, dall’assessore alle Infrastrutture Marcello Praticò, dal Consigliere Pietro Caterisano, dai tecnici dell’Ente Francesco Benincasa e Giuseppe Cerminara. Con il sottosegretario sono presenti anche il segretario dell’Autorità di Bacino Salvatore Siviglia ed il dirigente del settore Protezione Civile della Regione Salvatore Mazzeo.

Prima tappa è stata la popolosa frazione Papanice. Qui erano presenti anche l’assessore provinciale Antonio Leotta ed i consiglieri comunali di Crotone Antonio Curatola ed Enrico Pedace. Subito dopo il sottosegretario, percorrendo le diverse strade provinciali, ha fatto visita a Scandale, San Mauro Marchesato, Santa Severina dove ha incontrato il sindaco Diodato Scalfaro.

Infine il sopralluogo sulla provinciale per Strongoli, altro comune del crotonese pesantemente danneggiato dal maltempo dove Torchia ha incontrato il primo cittadino Luigi Arrighi.

“Il quadro- ha dichiarato il  responsabile regionale – è devastante per un territorio già pesantemente sottoposto ad eventi alluvionali di particolare intensità che hanno causato ingenti danni alle popolazioni. La Protezione Civile è costantemente chiamata a rincorrere le emergenze ed a riparare ai continui danni. In Calabria, invece, è necessaria una politica di programmazione che richiede tempi lunghi per poter individuare le zone realmente a rischio potendo così pianificare gli interventi di messa in sicurezza”.

Per Zurlo, “il sopralluogo di Torchia  fa seguito alla continua interlocuzione con il Governatore Scopelliti col quale più volte ci siamo sentiti in questi giorni. Abbiamo sottoposto all’attenzione  le numerose criticità derivanti dal dissesto idrogeologico che nel crotonese sono numerose e che hanno avuto pesantissime ripercussioni sul sistema viario provinciale. È una situazione insostenibile che richiede interventi strutturali ed ingenti finanziamenti”.

“Scopelliti – ha concluso Zurlo- si è impegnato a trovare, nelle pieghe del bilancio regionale, le risorse necessarie a far fronte alle prime emergenze”.

Lascia un commento