Quarto Grado accende le telecamere su Fabrizio Pioli

Nuovo appuntamento con il programma condotto da Salvo Sottile “Quarto Grado”, in onda su Retequattro in diretta dal centro Palatino di Roma venerdì 9 marzo alle ore 21:10. Tra i temi trattati la scomparsa di Fabrizio Pioli, il delitto di Melanie Rea, il processo per il sequestro di Denise Pipitone, la strage di Brescia e la vicenda di Roberta Ragusa.

In questa puntata il settimanale della Rete diretta da Giuseppe Feyles si occuperà della scomparsa di Fabrizio Pioli, un giovane elettrauto trentottenne scomparso da Gioia Tauro il 23 febbraio scorso. I carabinieri ritengono che il giovane sia stato ucciso e che il movente sia il suo rapporto con una donna sposata, Simona Napoli. La relazione, nata su Facebook, si era in fretta trasferita nella vita reale e i due, nei vari incontri clandestini, stavano progettando di cambiare vita, senza però tenere conto della famiglia di lei. Fabrizio scompare e la ragazza non esita ad accusare il padre e il fratello di averlo ucciso con il sistema della lupara bianca. Il fratello finisce in carcere, mentre il padre è ancora ricercato.

Il conduttore Salvo Sottile darà conto del processo per il sequestro di Denise Pipitone che vede accusate Jessica Polizzi e Anna Corona. Ospite in studio Piera Maggio, la mamma della bambina.

Tra i caso presi in esame, anche quello di Mario Albanese, un camionista di 34 anni che, il 3 marzo scorso, ha ucciso a Brescia l’ex moglie Francesca Alleruzzo, il nuovo compagno Vito Macadino e Chiara, nata da una precedente relazione della ex e il suo fidanzato Domenico Tortorici. Una strage che ha preso corpo davanti agli occhi delle figlie del pluriomicida, tre sorelline di soli 9, 6 e 4 anni.

Infine Sottile, con Sabrina Scampini, aggiornerà i telespettatori sugli sviluppi delle vicende di Melania Rea e Roberta Ragusa.

“Quarto Grado” è un programma firmato da Videonews, testata diretta da Claudio Brachino, a cura di Siria Magri, Sabrina Scampini e Salvo Sottile. Alla regia, Dario Calleri. Produzione esecutiva di Simona Lazzarini.

Lascia un commento