Palermo, sgominata banda dell’Inps a capo Simone Saputo

Bastava un clic e la finta vedova incassava la pensione del marito mai deceduto. E’ solo uno dei casi smascherati dai Carabinieri in una inchiesta su un raggiro all’Inps a Palermo e provincia che ha già portato all’arresto di 6 persone e a 33 denunce, e che potrebbe allargarsi.

A capo della banda, un ex dirigente dell’Inps, Simone Saputo, 62 anni, ora in pensione. Il procuratore di Palermo Francesco Messineo ha parlato di ”un assalto alle finanze pubbliche”. L’Inps si costituirà parte civile.

Lascia un commento