Anche a Genova strappo fra Pdl e Udc

”Nessuno può pensare di essere il “predestinato”, neanche Musso, così come i partiti, compreso il mio, debbono fare questo sforzo di apertura alla società sulla quale fondare anche il proprio futuro”. Così l’ex ministro Claudio Scajola risponde, con una lettera che apparirà domani sul Secolo XIX, a una lettrice del quotidiano che lo invitava ad appoggiare la candidatura di Enrico Musso a sindaco di Genova per tutto il centrodestra.

Musso può contare a Genova sull’appoggio dell’Udc. Nella lettera, Scajola ribadisce la sua convinzione che i moderati debbano svolgere le primarie e attacca coloro i quali, all’interno del PdL, ”hanno ritenuto di decidere nelle “segrete stanze” badando più ai piccoli interessi di bottega che alla grande occasione che si gioca, in questo voto, la Genova del lavoro, dell’economia e dello sviluppo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin