Contrasti amorosi alla base della scomparsa di Fabrizio Pioli

L’indagine sulla scomparsa dell’elettrauto di Gioia Tauro va avanti in tutte le direzioni. Anche se una pista in particolare sembrerebbe quella privilegiata. Una pista che prende la mosse dall’incontro che giovedì il giovane scomparso avrebbe avuto con una ragazza di Melicucco, con la quale da qualche tempo intratteneva una relazione. La giovane ha 28 anni, si chiama Simona, e sarebbe sposata nonché madre di un figlio. Tuttavia, non si sa se Fabrizio Pioli fosse a conoscenza di questa circostanza, fatto sta che i due hanno cominciato a frequentarsi.

Attorno alle ore 17:00 di giovedì, da quanto trapelato, Simona ha telefonato al papà di Fabrizio per sapere se fosse rientrato a casa, non nascondendo una certa preoccupazione. Preoccupazione che, a un certo punto, l’ha indotta a presentarsi presso la stazione dei carabinieri per effettuare una deposizione nella quale avrebbe affermato di aver notato, dallo specchietto retrovisore della propria auto, Fabrizio che ha aveva un alterco con delle persone sconosciute. Ma in un secondo tempo, la donna avrebbe rettificato tale versione chiarendo che gli sconosciuti altri non erano che il proprio padre e il proprio fratello.

Per questo motivo, per evitare cioè eventuali rappresaglie, la Procura avrebbe deciso di mettere sotto protezione Simona. Per poi indirizzare decisamente le indagini in direzione della sua famiglia, che probabilmente non era favorevole alla relazione della figlia.

Negli ultimi anni la famiglia Pioli ha subito diversi dispiaceri per via della scomparsa della madre del giovane, Nadia, deceduta ad appena 53 anni per una grave malattia. E anche il padre non sta tanto bene avendo subito da poco un delicato intervento chirurgico. In pratica, Fabrizio e il padre vivevano insieme, considerato che le due sorelle, sposate, risiedono una a Gioia Tauro e l’altra a Crotone.

Lascia un commento