I repubblicani mettono radici a San Ferdinando

103

Nelle consultazioni della scorsa primavera il Pri è riuscito a piazzare a Gioia Tauro un consigliere provinciale. Ora il Partito continua a radicarsi sul territorio della Piana. E’ di queste ore l’ufficializzazioni del passaggio del consigliere comunale di San Ferdinando, Salvatore Costa. Di estrazione Pci, la new entry si è sempre contraddistinto in tutte le tornate elettorali, in particolar modo in occasione delle elezioni comunali, per il grande successo elettorale ottenuto. Successo che gli ha puntualmente consegnato le chiavi di accesso al consiglio comunale sanferdinandese come tra i primi eletti, seppur di minoranza. Tanti gli esponenti del Partito Repubblicano presenti per l’occasione. Tra gli altri l’assessore comunale di Reggio Calabria, Giuseppe Martorano ed il consigliere Provinciale Rocco Sciarrone. “Certamente l’affetto che mi lega a Rocco Sciarrone ed il suo costante interessamento circa le vicende e l’attività politica di San Ferdinando sono stati determinanti a farmi fare questo importantissimo passo all’interno del Pri”. Costa ringrazia chi gli ha fatto maturare l’approdo tra i Repubblicani e si dice convinto che “insieme potremo intraprendere percorsi virtuosi che porteranno San Ferdinando a quel salto di qualità che merita”. Martorano chiarisce la posizione del Pri in seno al consiglio comunale del centro portuale. “La linea del Partito è quella, anche in virtù della coalizione ormai decennale con il centrodestra, di rimanere alla finestra e guardare. Valuteremo successivamente quali decisioni prendere. Sicuramente Costa, eletto tra le fila dell’opposizione, continuerà a vigilare e proporre nuove iniziative per rispettare il mandato degli elettori, se poi si verificassero nuove prospettive le valuteremo insieme ai vertici del Partito”. Ma è solo l’inizio per il Pri. Il motivato Sciarrone annuncia “la prossima apertura di ben 8 nuove sezioni che si susseguiranno in questi mesi in tutta la Piana di Gioia Tauro. Nella sola Gioia Tauro sono oltre 100 le nuove tessere del Pri ed allo stato attuale circa 50 giovani hanno deciso di aderire al progetto del Partito. Questo non può che essere un gran motivo di orgoglio e di stimolo per continuare nella strada intrapresa all’insegna dello sviluppo del territorio e della vicinanza alla gente alla quale mi auguro di dare sempre più risposte positive e concrete”.