Domani riaprono le scuole a Baronissi

Dopo l’ordinanza urgente dei giorni scorsi che ha disposto la chiusura cautelativa di tutte le scuole del territorio nei giorni 6 e 7 febbraio, quest’oggi il sindaco Giovanni Moscatiello, dopo aver valutato il dispaccio delle previsioni meteo inviato dalla sala operativa regionale della protezione civile, ha scelto di non prorogare ulteriormente l’ordinanza, dando il nulla osta per la riapertura di tutti i plessi scolastici della città. Una decisione, questa, che, salvo peggioramenti delle condizioni meteo, non è destinata a subire cambiamenti nelle prossime ore.

 “Abbiamo emesso un provvedimento straordinario di chiusura delle scuole nel momento di maggiore intensità del freddo – spiega Moscatiello – con la stessa responsabilità, oggi, abbiamo deciso di non prorogare l’ordinanza alla luce dei lievi miglioramenti ipotizzati dalle previsioni meteo ed in considerazione degli ottimi risultati ottenuti dal dispositivo preventivo attuato dalla protezione civile comunale che ha permesso ai cittadini di non risentire, sotto il profilo della viabilità e della sicurezza stradale, degli effetti del gelo siberiano. La prevenzione ci ha permesso di fare la differenza. Nonostante ci siano ben nove frazioni dislocate ad un’altezza superiore ai 500 metri dal livello del mare – conclude – non si sono registrati disagi, se non minimi nella giornata di sabato scorso, ed abbiamo evitato la formazione di pericolose lastre di ghiaccio sulle strade proprio grazie all’azione preventiva condotta con i mezzi spargisale”.

I cittadini che hanno bisogno di inviare segnalazioni di disagio o richieste di aiuto, possono farlo chiamando direttamente la centrale operativa del nucleo comunale di protezione civile al numero 089.953599.

Il Comune di Baronissi, in collaborazione con il nucleo di Protezione civile, per fronteggiare l’aggravarsi delle condizioni meteo, ha disposto una task-force per le emergenze di anziani con particolari problemi di salute o non autosufficienti, già censiti nelle liste dell’Ufficio Politiche Sociali per la gravità delle loro condizioni di salute. Sono circa venti, e tutti riceveranno viveri a farmaci a domicilio.

Il dispositivo, coordinato dal sindaco Giovanni Moscatiello e dal vice con delega alla Protezione Civile Anna Petta, è attivo da oggi, martedì 7 febbraio, e lo sarà fino a domenica 19. “Stando alle previsioni – spiega Petta – il freddo eccezionale, seppur in maniera altalenante, perdurerà sul nostro territorio almeno per altri dieci giorni, e quindi abbiamo deciso di intervenire per fornire assistenza immediata a quelle persone anziane non autosufficienti e che vivono da sole impossibilitate persino a fare la spesa”.

Sarà il nucleo comunale di Protezione civile, guidato da Giuseppe Rago, ad occuparsi di loro consegnando viveri e farmaci direttamente a casa. Strettamente collegato al dispositivo di assistenza agli anziani, è la verifica, sull’intero territorio di Baronissi, della presenza di senzatetto in difficoltà. Anche a quest’ultimi sarà fornita assistenza grazie alla collaborazione attivata dal nucleo comunale di protezione civile con le associazioni di volontariato “La Solidarietà” e l’Humanitas di Salerno.

Lascia un commento