Emergenza freddo primi arrivi al dormitorio di Lucca

Il Comune di Lucca con la Protezione Civile del Comune di Lucca e con la fattiva collaborazione della Comunità di S. Egidio ha approntato nei giorni scorsi ulteriori posti letti a disposizione per l’emergenza nel complesso di proprietà comunale in via S. Chiara all’ex Pia Casa.

“Si tratta – sottolinea l’assessore Angelo Monticelli – di posti letto aggiuntivi ai dormitori normalmente frequentati e gestiti tramite le associazioni di volontariato. A disposizione dei bisognosi, in questa fase di emergenza, ci sono quindi altri 12 letti in un luogo accogliente e sicuro. Già la notte scorsa, grazie all’intervento del personale della Questura di Lucca è stato accompagnato in questa struttura un rumeno trovato in piena notte al freddo, la mattina dopo se n’era già andato, speriamo che se abbia di nuovo bisogno torni al dormitorio. La difficoltà, infatti – sottolinea Monticelli – è di riuscire a raggiungere queste persone che, in molti casi, tendono a rendersi irreperibili. Rinnovo quindi l’appello rivolto a cittadini e associazioni a collaborare e a segnalare qualora siano a conoscenza di persone in difficoltà e sole. Intanto anche l’associazione Prociv ci ha comunicato di aver approntato un’altra ventina di posti letto a disposizione per eventuali bisognosi. Ringrazio il personale del Comune di Lucca e tutte le associazioni di volontariato che stanno collaborando in questa importante emergenza”.

Intanto anche la Polizia Municipale, come da prassi ormai consolidata in questi casi, se durante i pattugliamenti intercetta persone in difficoltà, dispone l’accompagnamento presso le strutture del Comune.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin