Perizia medica su Totò Riina, è in gravi condizioni di salute

Il gup Giovanni Francolini ha conferito l’incarico al medico legale Paolo Procaccianti per eseguire la perizia sulle condizioni fisiche Totò Riina, che secondo il legale Luca Cianferoni non sarebbe più in grado di assistere al processo che lo vede imputato assieme al pentito Gaetano Grado per una serie di omicidi di mafia tra il 1973 e il 1989 a causa del morbo di Parkinson e altre patologie.

Il professor Procaccianti sarà assistito da un neurologo e da un neuropsichiatra. Le operazioni peritali cominceranno il 16 febbraio. Il processo è stato rinviato al 30 marzo. Nel processo i boss Benedetto e Giuseppe Graviano hanno chiesto di costituirsi  parte civile contro Grado accusato dell’uccisione del loro padre, Michele Graviano. Il legale di Totò Riina aveva chiesto e ottenuto un’altra perizia psichiatrica sul boss. La richiesta è stata avanzata al processo d’appello per l’omicidio di Giovanni Mungiovino, politico ennese della Dc, ucciso il 9 agosto ’83, e per cui Riina è stato condannato all’ergastolo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin