Trovato il sesto cadavere sul Concordia

81

E’ giunta notizia del ritrovamento di una sesta vittima della sciagura al largo del Giglio occorsa venerdì sera.

Sale il bilancio del naufragio della Concordia. I vigili del fuoco, dopo una notte di ricerche, hanno ritrovato a bordo della nave il cadavere di uno dei passeggeri dispersi. Si tratta della sesta vittima accertata del naufragio.

Il corpo era nel secondo ponte, in una parte non invasa dall’acqua, e indossava il salvagente. Secondo il nuovo riconteggio mancherebbero quindi all’appello e sono da ritenersi disperse 16 persone di cui 11 membri dell’equipaggio.

Tra i dispersi una bimba di cinque anni che viaggiava con il papà e con la sua compagna. Proseguono ininterrottamente le ricerche. Sull’isola sono operativi insieme ai sommozzatori dei Vigili del Fuoco, gruppi di speleosub dei Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) e della Fias (Federazione italiana attività subacquea) che utilizzano attrezzature avanzate per la ricerca mirata di dispersi), grazie anche al possesso della mappatura della nave.

Sono arrivati anche 9 cani dell’unità cinofila toscana dei Vigili del Fuoco addetti al ritrovamento di persone disperse.