Furto di legname un arresto a Rocca di Neto

Beccato dopo un periodo di appostamenti ed indagini ad opera del Comando Stazione Forestale di Santa Severina nel Crotonese. E’ l’autore che aveva preso di mira un’area boscata ricadente nel Comune di Rocca di Neto, di proprietà comunale, flagellandola con tagli furtivi. Il ladro di legname è risultato un 63enne di Rocca di Neto, P.A., a bordo di un autocarro carico di legna che proveniva dalla zona soggetta a ripetuti tagli fraudolenti.

Invitato ad accompagnare gli agenti sul luogo in cui aveva prelevato il materiale legnoso, l’uomo ha condotto gli agenti sul punto dove erano visibili i segni di un taglio recente, riconducibile al materiale trovato sull’autocarro. Addentrandosi nel bosco gli uomini della Forestale hanno poi rinvenuto altre piante di eucalipto appena tagliate e lasciate sul letto di caduta che certamente sarebbero state trasportate in un secondo momento. Sulla strada sterrata di accesso alla zona del furto, le tracce fresche lasciate dai pneumatici coincidevano con quelli dell’autocarro del 63enne e sul quale erano presenti anche degli attrezzi che probabilmente serviti per sistemare alcuni punti accidentati della pista.

Informato il magistrato di turno, gli agenti hanno sequestrato sia il materiale trafugato che il mezzo utilizzato per il trasporto, nonché gli attrezzi utilizzati per il taglio. Il trasgressore è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per una serie di reati: furto aggravato, danneggiamento, deturpamento di bellezze naturali, invasione di terreno comunale e inoltre anche per la legge sugli incendi, considerato che l’area era stata, in passato, percorsa da incendio. E’ stata inoltre comminata la prevista sanzione amministrativa per questa tipologia di reati.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin