L’Impavida cerca l’aggancio al Matera, la Pubbliemme lo sgambetto al Brolo

309

Dopo la pausa natalizia torna in campo la serie B1 maschile girone C tra sabato 7 e domenica 8 per l’undicesima giornata, un torneo fortemente condizionato dall’abbandono di alcune squadre che hanno reso il girone “monco”, ultimo in ordine di tempo il ritiro in corso d’opera del Paola.

Il campionato è guidato dalla corazzata Matera (20 punti). Per i lucani è arrivata la gara “verità” sabato in casa dell’Ortona (17 punti). In Abruzzo i lucani con una vittoria darebbero il via ad una fuga, in caso contrario potrebbero subire l’aggancio dell’Impavida. Occhi puntati anche in riva allo Stretto dove Reggio Calabria e Gaeta, entrambe ferme a quota 0, hanno l’unica occasione reale di fare almeno un punto in questa stagione.

Domenica sfide interessanti con Ugento che riceve il Pineto. I pugliesi, a quota 10, possono tentare l’aggancio agli abruzzesi che sono a 13 punti in classifica in una B1 mai così di basso livello, quasi una categoria inferiore. In questo turno sono “ferme” ai box sia Casandrino (14) che Zammarano (16).

Una buona notizia per gli sportivi calabresi: la Pubbliemme non molla, nonostante le difficoltà strutturali del palasport di Pizzo. I vibonesi approdano domenica al di là dello Stretto e rendono visita al Brolo. I siciliani, partiti con ben altre velleità, si trovano a 12 a soli due punti in più dei calabresi. Una gara aperta a tutti i risultati con gli ospiti intenzionati a risalire verso la zona play off. Del resto in un campionato dove la capo classifica ha realizzato una media di meno di 2 punti a gara, tutto è possibile.