A Potenza la pasticceria della mafia

Da semplice pasticceria era diventata un vero e proprio quartier generale, sede di incontri tra criminali, in qualche caso anche per stabilire estorsioni e usura. I locali, a Potenza, sono stati sequestrati dai carabinieri poiché riconducibili alle attività di un clan mafioso.

Il sequestro è stato eseguito sulla base di un provvedimento emesso dal presidente del Tribunale, Aldo Gubitosi, su richiesta del Procuratore della Repubblica, Giovanni Colangelo

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin