Cadaveri di clandestini in mare a Brindisi

Presa di mira la Puglia dagli invasori. Una barca a vela con a bordo una sessantina di migranti ha cercato di raggiungere Brindisi ma si è ribaltata. Fra i clandestini si sarebbero salvati in cinquanta.Al momento si sono trovati solo tre cadaveri, recuperati dai soccorritori.

Sul posto si sono recati per i soccorsi i mezzi navali della Capitaneria di Porto di Brindisi e di altre forze dell’ordine, in particolare i carabinieri. Sulla terraferma sono stati fermati una ventina di migranti che con difficoltà sono riusciti a raggiungere la riva affrontando il mare agitato e le avverse condizioni climatiche.

L’incidente, dovuto probabilmente alle condizioni del mare, è avvenuto nei pressi di Carovigno, nel tratto di mare antistante le coste di Santa Sabina, nord di Brindisi. I soccorritori hanno già raggiunto la zona e hanno trovato diversi immigrati in mare e altri che erano riusciti a raggiungere la costa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin