In manette a Sinopoli Salvatore e Francesco Sergio

I Carabinieri di Villa San Giovanni (RC) e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” del Goc di Vibo Valentia, hanno arrestato Salvatore Salvatore (1962) ed il figlio Francesco Paolo Sergio (1989) poiché ritenuti responsabili in concorso di coltivazione di sostanza stupefacente.

Nel corso di una perquisizione domiciliare i militari della Stazione di Sinopoli e dello squadrone “Cacciatori”, hanno rinvenuto in un terreno coltivato ad ortaggi poco distante dall’abitazione ed in uso ai Sergio, una piccola serra costruita artigianalmente, contenente 368 piantine di canapa indiana dell’altezza media di circa 10 cm. Nello stesso contesto è stata rinvenuta altresì una piccola quantità di sostanza stupefacente tipo “Marijuana”, circa 20 grammi, all’interno di un magazzino utilizzato come deposito. L’intero materiale è stato posto sottosequestro ed effettuata la campionatura per le successive analisi di laboratorio. Le piantine erano sicuramente destinate alla coltivazione della canapa indiana in area aspromontana e la successiva immissione nel mercato dello spaccio di sostanza stupefacente tipo “Marijuana”.

Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la casa circondariale di Palmi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin