Il sovrappasso delle anomalie a Palermo

Il Movimento Attivista Azione Siciliana ha effettuato una ricognizione dei sovrappassi nel capoluogo siciliano. “Ci siamo recati in via Regione Siciliana – raccontano al giornale – dove il primo sovrappasso destinato alla fruizione del pubblico è stato terminato. Terminato per modo di dire, visto che nonostante la struttura sia già fruibile al pedone, ed eviterà di attraversare una strada tanto pericolosa di suo, che peraltro, ha già fatto molte vittime, e in più, il cittadino non rischierà la sua incolumità immettendosi nei sottopassi più volte aperti e lasciati all’incuria ed a vandali, tossico dipendenti, e farabutti.

Un plauso doveroso per la celerità con cui i lavori si sono svolti e per come procedono gli altri cantieri, ma crediamo che sarebbe pur ora di aprire ciò che è ultimato, perché il tempo è denaro, ed in questo caso, il tempo potrebbe salvaguardare l’incolumità dei pedoni che giornalmente attraversano via Regione Siciliana.

Sembrerebbe che gli ascensori all’interno delle torrette dei sovrappassi, siano stati montati al contrario, per favorire le altre ditte che giungeranno in seguito a terminare i lavori, sarà vero?”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin