L’arte vibonese vista dai cittadini

Ad alimentare il dibattito nella città di Vibo Valentia ci pensano i comunisti italiani, la cui presenza anima una discussione politica altrimenti stantia. I comunisti si ritrovano nella piazzetta antistante l’istituto d’Arte con un dibattito, in programma sabato 5 alle ore 10:00, dal tema “il futuro è quello che già possediamo: recupero del patrimonio artistico e culturale come via di sviluppo”.

A dare il via alla discussione, aperta come al solito a tutti quelli che volessero intervenire, saranno: Maria Teresa Iannelli direttore del museo archeologico statale di Vibo Valentia, Marcello De Vita assessore alla cultura del comune di Vibo Valentia, Giacinto Namia già preside del Liceo Classico Morelli, Manuel Zinnà studente di archeologia e coordinatore provinciale dei giovani dell’IdV. Modera il dibattito Francesco Colelli, coordinatore provinciale dei Comunisti Italiani.

“Un appuntamento a cui tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti della città di Vibo Valentia non possono mancare – dichiarano al giornale – e per questo invitiamo quindi tutti a partecipare ed a intervenire”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin