La Provincia si spende per il palasport della Pubbliemme Volley

Quando lo sport smuove le istituzioni. Accade a Pizzo in provincia di Vibo Valentia dove l’assessore provinciale Gianluca Callipo ha deciso di mettere in campo tutte le azioni possibili per dotare il mondo della pallavolo di una struttura all’altezza degli obiettivi della Pubbliemme Volley, che per effetto di promozioni consecutive, è approdata in questa stagione in serie B1 maschile girone B. Piuttosto che realizzare un nuovo impianto, l’idea di Callipo è destinare i fondi già esistenti per ampliare l’attuale struttura, con un importo di 250 mila euro sufficiente per ristrutturare gli spogliatoi, adeguare il tetto e le tribune, nonché soddisfare le richieste in termini di sicurezza avanzate dalla Commissione di vigilanza comunale a seguito di recenti sopralluoghi effettuati. “In tal modo – spiega Callipo – si soddisferebbero le urgenti necessità delle associazioni sportive che utilizzano la struttura e si otterrebbe un impianto adeguato anche alle richieste della squadra di pallavolo che milita in serie B1”.

“Inoltre – suggerisce ancora l’assessore provinciale – 600mila euro potrebbero essere utilizzati per realizzare, magari proprio nell’area che avrebbe dovuto ospitare il nuovo Palazzetto dello sport, un campo di calcio in erba sintetica, dotato di tribune, che consenta di svolgere l’attività agonistica in ottemperanza alle recenti normative della Figc. Si riuscirebbero così a soddisfare le esigenze delle due squadre di calcio napitine e si avrebbe finalmente una struttura degna del blasone che questo sport vanta a Pizzo”.

La proposta di Callipo prevede poi l’impiego di 250 mila euro per realizzare una tensostruttura per coprire i tre campi situati nel quartiere Sant’Antonio, attualmente inutilizzati e in stato di abbandono, nonché ammodernare il poligono comunale di tiro a segno sportivo situato nel quartiere Prangi.

“In questo modo – scrive Callipo al commissario di Pizzo – si darebbe la possibilità alle associazione delle varie discipline di poter organizzare allenamenti e gare ufficiali nelle migliori condizioni possibili. Infine i 50mila euro residui potrebbe essere utilizzati per effettuare lavori di adeguamento e ammodernamento dei campi da tennis comunali già utilizzati da numerosi appassionati nonché dal Tennis Club Bagnato”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin