Il Pdl abbandona la Polverini

In una lettera consegnata alla presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, gli assessori spiegano di ritenere “incomprensibile una scelta che mette in discussione uno dei punti qualificanti del programma elettorale, come più volte ribadito dallo stesso Presidente Berlusconi, e ritengono inaccettabile che la scelta sia maturata senza un confronto di merito rispettoso dei normali ruoli istituzionali”. I dieci assessori pidiellini – Francesco Lollobrigida, Fabio Armeni, Giuseppe Cangemi, Stefano Zappalà, Pietro Di Paolo, Luca Malcotti, Angela Birindelli, Gabriella Sentinelli, Marco Mattei, Fabiana Santini – contestano la decisione presa dal Consiglio dei ministri di impugnare la legge 10/2011 approvata dalla Regione Lazio in agosto.

Nei giorni scorsi pur di fermare il Piano Casa del Lazio, Giancarlo Galan aveva promesso le sue dimissioni dal PdL se il Consiglio dei ministri non avesse deciso di impugnare il Piano varato dalla giunta Polverini.

Uno scontro sfociato in un vero e proprio “terremoto” politico. Per queste ragioni, concludono nella comunicazione gli assessori, “rassegnano le dimissioni dalla carica assessorile rimettendo le deleghe nelle mani della presidente della Regione Renata Polverini”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin