Vincere la paura di volare a Palermo

113

Quando sali su un aereo le tue mani sudano, lo stomaco si attorciglia e le ginocchia non smettono di tremare? Niente panico: la “volofobia” si può sconfiggere.  Semplicemente con “Paura di volare? No problem!”, un corso dedicato a chi ha terrore dell’aereo pensato e gestito dalla Asl di Palermo in collaborazione con WindJet, Gesap Aeroporto ed Enav, l’Ente nazionale di assistenza al volo.

Guidati dalla psicologa Maria Teresa Triscari, gli esperti del Laboratorio per i disturbi psicosomatici della Asl accompagnano i loro “studenti” in un percorso pensato per far superare la paura dell’aereo: prima di tutto, si dedica qualche ora alla psicoterapia per poi passare alla simulazione virtuale del volo (con visori per gli occhi, rumori, effetti speciali).

L’ultima fase, invece, prevede due prove pratiche: una simulazione di partenza su un aereo vero fermo in pista con i motori accesi e poi un volo vero e proprio, da Palermo a Roma e ritorno.

Il corso, nato cinque anni fa, è l’unico in tutta Italia ad essere realmente pubblico: a differenza delle iniziative di questo genere proposte dalle compagnie aeree in forma privata, infatti, questo è realizzato dalla Asl e costa solo un ticket di 100 euro.