Emergenza poste a Gioia Tauro la denuncia di Bagalà

Uffici postali ridotti al lumicino, file chilometriche, attese estenuanti, disservizi e disagi. Andare alle Poste è diventato un incubo, in tutta Italia ma sopratutto al Sud. E l’esasperazione si coglie nella denuncia, l’ennesima, di Santo Bagalà, consigliere comunale di Gioia Tauro nel Reggino, che ha interpellato attraverso una lettera scritta Poste Italiane per manifestare “l’indignazione nei confronti dell’ente Poste, per la scarsa attenzione che riserva alla città di Gioia Tauro in riferimento alla posta della Marina. I lavori per la messa a norma dell’ufficio e dei servizi migliorativi dell’utenza non hanno avuto nemmeno inizio. Questo stato di cose, mi dà ulteriore conferma, della scarsa attenzione della direzione di Reggio Calabria verso la comunità di Gioia Tauro”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin