Fermo, giornate formative per il progetto Pon immigrati

Si è svolta presso il David Palace Hotel di Porto San Giorgio un’attività di formazione nell’ambito del progetto PON Immigrati promosso da Italia Lavoro, agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, al quale la Provincia di Fermo ha aderito (prima nelle Marche) e che vede protagoniste complessivamente 23 Amministrazioni provinciali dislocate in tutto il territorio nazionale. Il progetto, strutturato nel periodo marzo 2009 / dicembre 2011, oltre ad un’azione di Governance sul tema dell’immigrazione – realizzata nella Provincia di Fermo tramite l’istituzione di un Tavolo Tecnico per l’Immigrazione la cui prima riunione si è tenuta il 29 settembre scorso – prevede anche un’azione formativa rivolta a tutti gli attori pubblici e privati, che operano a vario titolo nelle problematiche dell’immigrazione. Alla prima giornata formativa di mercoledì 12 ottobre erano presenti diversi rappresentanti del territorio, che hanno presentato l’attività da loro svolta. Sono intervenuti il Capo di Gabinetto della Prefettura di Fermo Francesco Martino, il Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Ascoli Roberto Piccioni, l’Assessore provinciale all’Immigrazione Giuseppe Buondonno, la Responsabile del Centro per l’Impiego di Fermo Paola Viozzi, oltre a vari rappresentanti delle Associazioni di Categoria, Sindacati e Agenzie per il Lavoro.La formazione è proseguita giovedì 13, alla presenza del Dirigente dello Sportello Unico Immigrati (SUI) di Ascoli Piceno Fiorangelo Angeloni e del Dirigente del Commissariato di Fermo Ciro De Luca. Il progetto, come evidenziato nel sito di Italia Lavoro (www.italialavoro.it), si caratterizza come azione finalizzata al miglioramento della capacità dei servizi, a livello locale, di operare in una logica di programmazione e di integrazione volta al reinserimento degli immigrati nel mercato del lavoro locale. Il PON intende sviluppare azioni, per qualificare il sistema dei servizi domanda/offerta che interviene nella programmazione e gestione del collocamento dei lavoratori immigrati presenti in Italia o disoccupati con permesso di soggiorno in scadenza, promuovendo l’implementazione di una strumentazione nazionale integrata per la gestione complessiva delle politiche migratorie.L’Assessore Buondonno, che ha partecipato all’avvio dei lavori, ha sottolineato quanto sia importante per la Provincia di Fermo la partecipata azione delle Istituzioni locali competenti, Prefettura e Commissariato, in materia di immigrazione e lavoro, come pure la partecipazione dei privati estesa alle Agenzie per il Lavoro, Associazioni di Categoria e ai Sindacati per lo sviluppo ed il consolidamento di metodologie e strumenti.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin