Imperia, sul Palasanità il Comune fa il punto

160

Importante incontro inerente al costruendo nuovo Palasanità in Via Lorenzo Acquarone a Porto Maurizio. Presso palazzo civico è stato tracciato il punto della situazione alla presenza del sindaco Paolo Strescino, del vice sindaco ed assessore ai Lavori Pubblici Gianfranco Gaggero, degli assessori all’Urbanistica ed Edilizia Pubblica Nicola Falciola, promotore dell’incontro e ai Servizi Socio Sanitari Antonello Ranise. Presenti anche i rappresentanti dell’Asl 1, nelle persone del direttore generale, Mario Cotellessa, del direttore Sanitario, Eliano Delfino, del direttore Amministrativo Claudio Balbi. E’ intervenuto anche l’architetto Federico Sossi, responsabile della procedura riguardante i lavori. “L’incontro si è svolto in un clima estremamente collaborativo – dichiara l’assessore all’Urbanistica ed Edilizia Pubblica Nicola Falciola – nel rispetto della piena sinergia in atto tra Comune e Asl, impegnati nella realizzazione di un’opera volta ad assicurare una migliore assistenza territoriale ai cittadini secondo i dettami della medicina moderna. La pratica era iniziata nel 2004 e a oggi, il Comune di Imperia ha terminato l’iter burocratico di pertinenza come da Deliberazione del Consiglio Comunale n° 3 del 21 gennaio 2010 (successivamente integrata con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 58 del 28 Luglio 2010) inerente alla variante del P.R.G. relativa ad area di Via Lorenzo Acquarone inizialmente destinata a uso scolastico con la trasformazione in FIC di interesse Comune, provvedimento di partenza per dare il là alla realizzazione del nuovo palasanità”. “Si tratta del primo tassello, il più importante – aggiunge il vice sindaco ed assessore ai Lavori Pubblici Gianfranco Gaggero – nell’ambito della riqualificazione urbanistica di una zona che merita particolare attenzione e sarà oggetto di un progetto di rivalutazione di primo piano”. Il direttore generale Mario Cotellessa puntualizza in merito alle tempistiche. “L’Asl 1 ha avviato l’iter di gara per l’affidamento dei lavori. Possiamo sostenere che gli interventi partiranno entro la primavera 2012 e che per il completamento delle opere previste e la piena fruibilità della nuova struttura termineranno probabilmente entro il mandato dell’attuale amministrazione”.