Esposto fungo raro il primo della sua specie in Alto Adige

“Cortinarius maculosus” è il nome del raro fungo da ieri esposto alla 47° mostra micologica “I funghi dell’Alto Adige” al Museo di Scienze Naturali a Bolzano. Ritrovato dai soci dell’Associazione micologica “Bresadola” nei pressi di Monticolo, si tratta del primo esemplare di questa specie attestato in Alto Adige. Sorpresa scientifica alla 47a mostra micologica “I funghi dell’Alto Adige”, inaugurata ieri al Museo di Scienze Naturali a Bolzano. La mostra infatti espone un esemplare di “Cortinarius maculosus”, specie sinora mai attestata in Alto Adige, ritrovato qualche giorno fa nei pressi di Monticolo dai soci della sezione bolzanina dell’Associazione micologica “Bresadola”. Di colore marrone, con gambo sottile e squamato e macchie sul cappello, il “Cortinarius maculosus” cresce nelle foreste di castagni e altre latifoglie ed è noto in letteratura anche col nome di “Squameo radicans”. Si tratta di una specie di fungo rara in Europa, dove sono registrati alcuni ritrovamenti soprattutto in Francia e Germania, come riferisce Francesco Bellù, responsabile scientifico dell’associazione “Bresadola”/Bolzano. Non è noto se il “Cortinarius maculosus” sia commestibile. Allestita dalla sezione di Bolzano dell’Associazione micologica “Bresadola”, la mostra “I funghi dell’Alto Adige” espone al Museo di Scienze Naturali a Bolzano tra 600 e 700 specie di funghi, comprendenti tutte quelle tipiche della stagione autunnale nella nostra provincia. La mostra è aperta al pubblico fino a lunedì 26 settembre 2011 nei seguenti orari: venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre ore 10 – 19:30; lunedì 26 settembre ore 10-13. La 47a mostra micologica propone inoltre due conferenze sui funghi, entrambe gratuite e ospitate dal Museo di Scienze Naturali a Bolzano. La prima – in lingua tedesca – avrà luogo oggi, 23 settembre, alle ore 20, sul tema “Die hochalpinen Pilzen der ‘Zwergweidenwälder’” (“I funghi alpini d’alta quota dei boschi di salici nani”). Walter Tomasi dell’associazione “Bresadola” parlerà dei funghi che abitano i boschi di salici nani (piccoli arbusti d’alta quota) e della loro importanza per questo habitat. “Problemi ambientali emersi con il censimento dei funghi in provincia di Bolzano” è il titolo della seconda conferenza (in italiano), in programma sabato 24 settembre, alle ore 17. In essa, il responsabile scientifico dell’associazione “Bresadola”/Bolzano, Francesco Bellù, presenterà i problemi emersi dall’ultimo censimento micologico effettuato sul territorio altoatesino dalla Provincia. Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1, Bolzano, tel. 0471 412964,web www.museonatura.it, email info@museonatura.it.