Macerata, 67^ mostra degli uccelli e dei cani la più antica rassegna maceratese

Il primo appuntamento fieristico d’autunno a Macerata è – come tradizione – la “Mostra mercato degli uccelli e dei cani”, che domenica prossima (25 settembre) torna al Centro fiere di Villa Potenza. La manifestazione, che vanta la più lunga ed ininterrotta tradizione, giunge alla sua 67^ edizione e come avviene ormai dai primi anni Novanta, al suo interno ospita anche una Esposizione nazionale cinofila. L’intera manifestazione è organizzata dalla Provincia di Macerata di concerto con il Gruppo cinofilo maceratese.Tra stand con voliere e centinaia di esemplari di uccelli, anche esotici, e recinti con centinaia di cani (da caccia, da guardia, da compagnia) di tutte le razze, i visitatori troveranno un vero e proprio spaccato del mondo degli animali. Si potranno anche scoprire le novità del settore delle attrezzature destinate sia alla cura del verde, sia all’allevamento, così come alla detenzione degli animali. La manifestazione – ha scritto il presidente, Antonio Pettinari, nell’opuscolo di presentazione della rassegna – è anche una grande festa per intere famiglie, in special modo per quelle che hanno bambini e ragazzi in tenera età. La visita agli stand con mamma e papà è sempre stato e continua ad essere, infatti, un momento di grande gioia per i più piccoli, che hanno l’opportunità di conoscere più da vicino il meraviglioso mondo dei volatili e del ‘fedele amico dell’uomo’. Oltre che alle sfilate dei cani in passerella delle varie categoria che prendono parte al concorso cinofilo nazionale, il pubblico potrà soffermarsi ad assistere alle appassionanti gare di “Agility Dog” che prenderanno il via già il mattino alle 9. Inoltre quest’ann, per la prima volta, si svolgono anche prove di “dog training”, prove di “Sheep-dog” effettuate da cani pastori su pecore e c’è anche un raduno di yorkshire terrier.Nei padiglioni interni la mattinata sarà dedicata al lavoro delle giurie, sia di quella che decreterà il miglior stand di uccelli, sia di quelle che valuteranno tutti i cani iscritti alla gara cinofila. Nel pomeriggio sono in programma le sfilate dei cani condotti dai bambini e quindi le sfilate, con successiva premiazione, dei migliori esemplari in mostra. Gli organizzatori hanno voluto fare un omaggio anche alle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Oltre a festoni tricolori all’interno del padiglione fieristico, la sfilata dei cani delle 16 razze italiane sarà accompagnata in sottofondo dalla versione orchestrale dell’inno nazionale ed gli accompagnatori avranno tutti appuntata al petto una coccarda tricolore.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin