L’isola dei tesori nel profondo Sud

Oltre 690mila euro per il recupero di un bene confiscato situato nel comune di San Calogero, in provincia di Vibo Valentia. A stanziarli è stato il PON Sicurezza – il Programma cofinanziato dall’Unione Europea e gestito dal Ministero dell’Interno – che ha approvato il progetto presentato dal Consorzio “Crescere Insieme” dal titolo “L’isola dei tesori”. Il Consorzio “Crescere Insieme”, nato nel 2006, è costituito da 11 comuni (Mileto, Limbadi, Nicotera, San Calogero, San Gregorio d’Ippona,  Filandari,  Francica,  Joppolo,  Ionadi, San Constantino Calabro, Soriano Calabro) e dall’amministrazione provinciale di Vibo Valentia. Il progetto prevede il recupero di un terreno agricolo dove insiste un capannone, confiscato al capoclan della ‘ndrangheta Gennaro Vecchio, in località Bosco di Mileto. L’immobile verrà destinato a centro servizi per tossicodipendenti con annesso canile per contrastare il randagismo, fenomeno in preoccupante crescita nel territorio provinciale. Il terreno misura circa 9.700 mq, mentre il capannone misura circa 300mq. All’interno del centro, psicologi, educatori e operatori offriranno assistenza ai tossicodipendenti. Per favorire il loro reinserimento sociale verranno avviati corsi di formazione professionale. I tossicodipendenti inoltre presteranno servizio presso il canile. Altro servizio che verrà gestito dagli utenti del Centro sarà la coltivazione di frutta e ortaggi. Il Programma Operativo Nazionale “Sicurezza per lo sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013” ha approvato finora 51 progetti diretti al recupero e al riutilizzo a fini sociali di beni confiscati alla criminalità organizzata tra Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin