Obama paragona l’Italia alla Grecia ed è spettro fallimento

Parole pesanti come macigni. Concetti che rendono l’idea e danno la conferma della sensazione di ogni italiano: l’Italia è sull’orlo del fallimento. Complice la crisi internazionale. Non esente il governo Berlusconi reo di aver glissato sulla questione e che ora si trova con le spalle al muro. E Obama certifica lo stato di “coma” del Belpaese. “La Grecia è evidentemente il problema più urgente” in Europa. Barack Obama entra così nel merito della crisi del debito del Vecchio Continente. Non senza una riflessione sulla Spagna e anche sull’Italia. Il presidente americano è convinto che finchè non sarà risolta la crisi europea del debito l’economia mondiale resterà debole. A riguardo, Obama ha voluto sottolineare che gli Stati Uniti lavorano con le autorità europee per stabilizzare la situazione. “Si stanno adottando misure per rallentare la crisi, non per fermarla”, ha detto anche l’inquilino della Casa Bianca. “Un problema più grave – ha aggiunto senza nascondere preoccupazione – è cosa accadrebbe in Spagna e in Italia se i mercati dovessero continuare a prendersela con questi due grandi Paesi”, ha affermato Obama.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin