Dal Salento al Magrheb attraversando la Calabria

100

Così si è conclusa la quarta edizione di Tradizionandu Etnofest, con l’esibizione congiunta e improvvisata del magrebino Nour Eddine Fatty e dei salentini Malicanti, a Cittanova nel Reggino. Il successo della manifestazione voluta e gestita dall’associazione Lato 2 ha quest’anno superato ogni aspettativa e ogni previsione. Oltre cinquemila persone in piazza San Rocco per il Taranproject di Mimmo Cavallaro e Cosimo Papandrea, all’apertura della manifestazione. Il grande successo si è registrato nella serata multietnica che ha visto sul palco la formazione di Nour Eddine Fatty che annovera tra gli altri un musicista di origine ebraica. L’originale e simbolico mix di culture è stato riproposto anche in cucina, con piatti di entrambe le tradizioni. “Il messaggio era quello dello stare in sintonia con tutti i popoli e conoscere le loro culture tramite la musica, che è veicolo di emozioni – ha detto il presidente di Lato 2, Giuseppe Guerrisi – e siamo felicissimi di constatare che è pienamente passato. La soddisfazione più grande? Vedere i giovani calabresi e quelli immigrati ballare assieme senza pregiudizi, barriere o incidenti di sorta”.