Trieste, nuove regole regionali per le assunzioni

La Provincia di Trieste informa che, a seguito della pubblicazione avvenuta il 10 agosto sul Bollettino ufficiale della Regione, sono entrate in vigore, le modifiche al Regolamento regionale 114/2010 che riguarda gli incentivi gestiti dall’Ente per assunzioni, stabilizzazioni, frequenza di corsi di riqualificazione e creazione di nuove imprese. Si segnalano, in particolare per le stabilizzazioni: per l’acquisizione della condizione occupazionale precaria, la riduzione da trentasei a diciotto, dei mesi di durata complessiva dell’attività lavorativa con tipologie contrattuali precarie (anche presso datori di lavoro diversi); l’abrogazione del requisito della esistenza al 1° gennaio 2010 del contratto precario che si intende stabilizzare. Rimane il limite della validità dello stesso alla data di presentazione della domanda per le assunzioni a tempo indeterminato; queste non devono riguardare lavoratori che abbiano acquisito lo stato di disoccupazione in seguito alla cessazione del rapporto di lavoro –  nei sei mesi precedenti – con un’impresa in cui la partecipazione prevalente era detenuta dagli stessi soggetti che la detengono anche nell’impresa che richiede il contributo. Per i corsi di riqualificazione professionale, le modifiche comportano che, d’ora in poi, il contributo è revocato nel caso in cui il lavoratore frequentante il corso trovi un impiego anche se, comunque, ciò non determini la perdita dello stato di disoccupazione. Per quanto riguarda, inoltre, la riduzione dell’orario di lavoro, questa non comporta più la revoca parziale del contributo. Sul sito della Provincia di Trieste (www.provincia.trieste.it sezione Lavoro & Orientamento) è stata predisposta la nuova modulistica relativa alle domande di contributo. Si ricorda, infine, che lo stesso decreto di modifica proroga i termini di presentazione di queste al 31 dicembre 2011.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin