I tagli al pubblico impiego acuiscono la crisi

“La manovra colpirà l’economia romana ben oltre i tagli previsti ai trasferimenti agli enti locali. Tutti i provvedimenti previsti sul pubblico impiego che si sommano a quelli già assunti nei mesi scorsi graveranno infatti in particolare sulla nostra economia come minore liquidità disponibile per moltissime famiglie. Molto più che nel resto del Paese. Si colpiranno quindi i consumi dando un altro colpo al mercato romano. A me fa piacere che in queste ore molti esponenti della destra protestino e si indignino contro la manovra. Ma non bisogna essere ipocriti: l’unico modo di evitare questo disastro è cambiare governo e avviare una nuova politica economica basata sul rigore certo ma anche sull’equità e soprattutto sullo sviluppo. Equità e sviluppo due concetti totalmente assenti in queste manovre del Governo Berlusconi”. E’ quanto dichiara in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin