Vibo Valentia, ecco come cambia la sanità in Provincia

Il Dirigente generale del Dipartimento salute Antonino Orlando – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale – ha incontrato ieri, giovedì 11 agosto, al Dipartimento la Commissione straordinaria dell’asp di Vibo Valentia. Nel corso dell’incontro sono state esaminate in modo approfondito le problematiche del territorio ed al termine il D.G. Orlando ha inviato alla commissione la seguente nota: “Ad esito dell’incontro odierno con le SS. LL., unitamente al Presidente della 3° Commissione del Consiglio Regionale della Calabria- Attività Sanitarie- presso questo Dipartimento, nel corso del quale sono state affrontate alcune problematiche evidenziate dal medesimo Presidente con nota prot.375 del 10 Agosto 2011, che hanno interessato personale medico degli ospedali di Serra S. Bruno e Tropea (nello specifico chirurghi, radiologi e anestesisti) si ritiene opportuno ribadire alcuni concetti già condivi nel corso della riunione. A tal fine, per comodità di trattazione, si riportano di seguito i suggerimenti relativi a ciascuna tematica. Urgenza-emergenza -Servizio 118- trasporti secondari: si conferma la necessità/opportunità di assicurare la doppia ambulanza per i presidi di Serra S. Bruno e Tropea, utilizzando la convenzione già in essere con le associazioni di volontariato. Servizio di Radiologia di entrambi i presidi: assicurare personale specialistico dedicato onde permettere l’utilizzo delle TAC di ultima generazione presenti negli ospedali di che trattasi (in tal senso si è avuto modo di contattare un professionista che ha dichiarato la propria disponibilità ad effettuare l’attività specialistica). Attivazione del day surgery e presenza degli Anestesisti in entrambi i presidi ospedalieri: tali funzioni, ancorché espressamente previste, non risultano attivate; in tal senso si ribadisce la necessità/opportunità di assegnare delle unità di personale medico dedicato (già disponibile presso le UU.OO. di Chirurgia ed Anestesia di Vibo Valentia); l’attività di cui trattasi, deve essere assicurata su cinque giorni la settimana. Gli specialisti assegnati in numero adeguato, dovranno garantire il loro supporto al Pronto Soccorso sulle 24 h, anche previa attivazione dell’istituto della pronta disponibilità. Si coglie l’occasione, qualora si appalesassero ulteriori esigenze di personale, per ricordare che con propria circolare n.8898 del 22.4.2011, questo Dipartimento ha fornito chiarimenti in materia di personale onde consentire alle Aziende del S.S.R. di poter acquisire personale sanitario a tempo determinato e non oltre il 30.12.2011″.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin