Vibo Valentia, a ferragosto si ferma la raccolta dei rifiuti

Chiamata ripetutamente in causa, e da più parti, per l’”emergenza” rifiuti a Vibo Valentia, l’Eurocoop, società che ne gestisce il servizio di smaltimento, ritiene utile e doveroso intervenire, senza alcuna polemica, per precisare i giusti termini di una questione che, a vario titolo, vede coivolti più soggetti nell’impegno e nelle responsabilità. E responsabilmente, per un’attenta valutazione e rapida soluzione della situazione, proseguendo nel confronto diretto e costruttivo con l’Amministrazione Comunale , ieri, in città, è arrivato il Presidente dell’Eurocoop Silvio Pellegrino che con il Sindaco Nicola D’Agostino, ha effettuato un sopralluogo di verifica  sul territorio. Un incontro proficuo, un tassello importante verso una normalizzazione che necessita, però, di chiarezza e di collaborazione, con comportamenti rispettosi delle regole da parte di tutti. “L’Eurocoop -precisa il presidente Pellegrino – è azienda seria e responsabile che impiega personale capace e mezzi idonei al servizio, che svolge puntualmente, pur in presenza di  molte difficoltà. Tra queste i problemi strutturali di stoccaggio e un senso civico ancora non proprio orientato alla piena cooperazione. Nessuna inadempienza contrattuale, dunque, nessun disservizio da parte dell’Azienda, che, invece, nel rispettare gli impegni, chiede altrettanto ad amministratori e cittadini nell’obiettivo comune di dare ordine e decoro alla città”. Per questo L’Eurocoop intende fare chiarezza e dare la giusta informazione, per questo ritiene necessario che i toni del dibattito siano ricondotti ad un confronto di verità, propositivo e costruttivo, fuori da qualsiasi forma di sterile strumentalizzazione. E la verità dei fatti è che l’Eurocoop provvede puntualmente, con cadenza giornaliera, come da contratto, alla raccolta dei rifiuti, conferendoli alla stazione di stoccaggio autorizzata. Questa, spesso, però, non ne consente, il totale riversamento, rifiutandone la parte eccedente, nel tonnellaggio, alla sua capacità di lavorazione. Così che, dopo ore di attesa, alcuni automezzi sono costretti a rientrare carichi, con evidente disagio per lo smaltimento a regime nel turno successivo. A ciò si aggiunga che la stazione di stoccaggio, non accetta riversamento di rifiuti nella giornata di giovedì – con conseguenza di un evidente accumulo di rifiuti e aggravio di disagi per lo smaltimento successivo- e  spesso rifiuta anche parte del pattume proveniente dalla raccolta differenziata per un grado di impurità superiore al consentito. Stante ciò, è palese che l’Eurocoop non è responsabile dei disservizi lamentati, imputabili, invece, da un lato, alla limitata capacità della “discarica” rispetto ai rifiuti prodotti e conferiti, dall’altro ad una raccolta differenziata non del tutto perfetta. Così come non può essere ritenuta responsabile dell’indecoroso aspetto delle strade cittadine con cassonetti tracimanti e circondati di pattume, provocato, piuttosto,  da una scarsa consapevolezza o sensibilità di singoli cittadini che, spesso, in violazione delle ordinanze sindacali, anzichè nelle ore serali, depositono continuamente i rifiuti nei punti di raccolta, ingombrando quelle aree che invece, durante la giornata, dovrebbero rimanere libere dopo l’espletamento del servizio. “Sono questi i reali temi di discussione – ribadisce il presidente Pellegrino – sono queste le problematiche oggettive da affrontare con determinazione e responsabilità, pensando anche anche  ad una diversificazione di aree di stoccaggio  e ad una maggiore sensibilizzazione della cittadinanza al rispetto delle regole, per non vanificare gli effetti di un servizio necessario e che, comunque, viene espletato con puntualità e nel rispetto dei termini contrattuali. Noi possiamo e dobbiamo  rendere la città pulita e in questa direzione va il nostro servizio; occorre, però, che ciascuno faccia la  propria parte, con coscienza e senso civico, perchè, coralmente, si possa assicurare alla città pulizia , decoro  e vivibilità”. Nei giorni 14 e 15 agosto si registrerà lo stop della raccolta dei rifiuti e l’invito è ad evitare di gettare in strada l’immondizia per non aggravare il disagio…

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin