Eboli, i sequestratori finiscono il carburante fallisce il rapimento

E’ giallo sul rapimento di una donna, imprenditrice, 31 anni, sequestrata ad Eboli, nel Salernitano. La 31enne è stata ritrovata nel pomeriggio di giovedì dalla polizia stradale sulla A-1 tra Cassino e Pontecorvo in provincia di Frosinone perché liberata dai sequestratori. Il motivo? Benzina finita, il sequestro non può avere seguito. Questa la prima, incredibile, ricostruzione dell’accaduto. Secondo il racconto, mentre stava andando al lavoro sarebbe stata costretta a salire sulla sua auto dai rapitori, che prima le hanno rubato 300 euro e poi le hanno intimato di dirigersi verso l’autostrada, direzione Roma. L’imprenditrice, dunque, sarebbe stata abbandonata in strada, nel primo pomeriggio, quando la macchina ha esaurito il carburante. I rapitori sarebbero quindi fuggiti a piedi.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin