Roma Capitale, vende il corpo della figlia per comprarsi la droga

Una donna di 54 anni, con precedenti penali, è stata arrestata dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma per aver costretto la figlia a prostituirsi fin da quando aveva 17 anni. Dalle indagini svolte, è emerso che la madre obbligava la figlia ad avere rapporti sessuali in cambio di soldi e cocaina, con un 56enne, spacciatore di stupefacenti del quartiere romano di San Basilio. La donna assisteva personalmente agli incontri che procurava alla figlia, alla quale faceva prima consumare alcool e stupefacenti per vincerne ogni possibile resistenza o inibizione. Sia l’uomo che la donna sono stati arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Roma. Sono in corso ulteriori accertamenti dei militari dell’Arma per identificare eventuali altri clienti che potrebbero aver approfittato della vittima quando ancora era minorenne.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin