Allarme rosso, il crollo finanziario contagia anche le borse asiatiche

La Borsa di Tokyo testa i minimi degli ultimi 5 mesi (-3,66%) scontando il crollo di Wall Street e dei listini europei per le turbolenze sul debito sovrano in Europa e i timori sulla tenuta dell’economia mondiale, viste le difficoltà degli Stati Uniti. L’indice Nikkei sembra stabilizzarsi al supporto di 9.300, fino a quota 9.306,11, con la perdita di 353.07 punti. Sydney ha registrato un -3,93%, mai così male in due anni, Hong Kong ha perso il 4,02%, Seul il 2,91% e Shangai l’1,82%. I crolli dei mercati azionari di Europa e America sono legati alle preoccupazioni sul debito europeo, in particolare di Spagna e Italia, e al temuto rallentamento della crescita degli Stati Uniti, che oggi diffonderanno l’atteso dato sull’occupazione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin