Roma Capitale, Alemanno salva 631 posti nella cultura

“Esprimiamo soddisfazione per l’accordo. Dopo mesi di trattative e riunioni si e’ raggiunta l’intesa” ha detto Paolo Terrinoni, segretario generale Fistel-Cisl Roma e Lazio. Raggiunto in nottata l’accordo tra i sindacati di settore della Cgil, Cisl, Uil con il sindaco di Roma e presidente del Teatro dell’Opera, Gianni Alemanno. L’intesa ha l’obiettivo primario di salvaguardare 631 posti di lavoro con l’assunzione a tempo indeterminato entro la fine dell’anno e di rilanciare il Teatro gia’ da settembre.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin